LENTI PER ORTOCHERATOLOGIA NOTTURNA

Che cos’è l’ortocheratologia?

E’ una tecnica che, mediante l’uso di speciali lenti a contatto, consente di modellare la cornea secondo le esigenze di correzione visiva.
In pratica la lente lascia la sua impronta consentendo una visione ottimale anche quando si tolgono le lenti; interrompendone l’uso la cornea torna alla sua forma originaria.
L’ortocheratologia viene praticata fin dagli anni cinquanta ma solo con le recenti geometrie costruttive e i nuovi materiali estremamente permeabili all’ossigeno, consente di ottenere risultati sicuri, sorprendentemente veloci e soprattutto di usare le lenti durante la notte per avere una visione ottimale di giorno.

Quali difetti visivi si possono correggere?

L’ortocheratologia si può tranquillamente utilizzare nelle miopie fino a 6 diottrie e negli astigmatismi fino a 1,50. Si possono anche correggere difetti superiori: il risultato dipenderà da una serie di fattori come la forma della cornea e la sua durezza, le palpebre, il tipo di percezione visiva ecc. Le miopie fino a 5 diottrie si trattano molto bene e con risultati veloci e soddisfacenti.

Quanto dura il miglioramento?

Il periodo di visione nitida varia, a seconda della miopia, dalle 16 alle 48 ore; più che sufficiente per trascorrere una intera giornata di visione limpida.
I meno miopi potranno indossare le lenti una notte si e una no o addirittura 1-2 volte alla settimana.
Un ragazzo trattato che ha una miopia di 1,50 usa le sue lenti solo per circa 3 ore alla sera davanti alla TV nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì.