Lenti Prostetiche


Ci sono eventi o patologie, congenite o meno, che danneggiano non solo la vista ma anche l’aspetto dell’occhio, provocando disagio anche sociale a chi purtroppo è affetto da tali condizioni. La contattologia, in questi casi, corre in aiuto, per un occhio sano e anche bello. Ecco come.

Le lenti a contatto prostetiche (o protesiche) mascherano imperfezioni e migliorano l’aspetto di un occhio sfigurato da un difetto congenito, da un trauma o da una patologia. Se determinate strutture dell’occhio malato o sfigurato non funzionano come devono, questa tipologia di lenti è in grado di bloccare la luce eccedente impedendo che raggiunga la parte posteriore dell’occhio, riducendo l’abbagliamento e aumentando il comfort. Gli esperti dell’occhio possono trovare la lente giusta per far apparire l’occhio sano attraverso l’uso di alcuni set disponibili o ordinando lenti colorate personalizzate.

Come le altre lenti, le lenti a contatto prostetiche possono essere fatte di materiale gas permeabile o morbido. Molte di esse possono essere pulite e disinfettate usando le stesse soluzioni multiuso raccomandate per i convenzionali dispositivi ottici. Le lenti a contatto personalizzate vengono prodotte in una ampia varietà di poteri diottrici per correggere miopia, presbiopia o astigmatismo, e possono essere anche essere fornite senza correzione per conferire un aspetto più naturale a un occhio privo di vista o imperfetto.

Foto Ottica Skandia vuole dire “lenti a contatto Bergamo” anche per le tue esigenze più importanti e delicate.